• Obiettivi

Il corso ha l’obiettivo di:

  1. fornire elementi per una prima valutazione delle proprie competenze e motivazioni all’avvio di un’attività autonoma;
  2. migliorare le competenze per aumentare il grado di successo degli eventuali processi di creazione d’impresa e di lavoro autonomo
  3. trasferire le conoscenze di base sul temporary management.

In particolare si propone di:

  • contribuire all’emergere delle risorse personali di resilienza come base per sostenere percorsi di riqualificazione, reinserimento e cambiamento professionale
  • facilitare un’analisi e una prima valutazione personale dei propri punti di forza e aree di miglioramento rispetto ad un progetto di attività autonoma
  • illustrare passaggi logici, fasi e verifiche per valutare la propria idea imprenditoriale e per gestire l’avvio di un’attività autonoma
  • sensibilizzare all’importanza dell’elaborazione di un piano d’impresa dell’attività futura
  • trasferire le indicazioni di base per scegliere tra le diverse forme giuridiche di impresa, valutandone l’opportunità in relazione al tipo di attività e alle implicazioni di tipo fiscale
  • presentare servizi, risorse, incentivi, enti e attori a supporto di chi intende avviare una nuova attività
  • aumentare la capacità di proporsi e di interagire positivamente con le piccole e medie imprese quale possibile mercato cui rivolgersi
  • trasferire conoscenze sul fenomeno del temporary management, sui supporti esistenti, sulle soluzioni giuridiche e fiscali praticabili per un temporary manager .

  • Contenuti

Cambiamento e resilienza

  • Adattamento efficace e sviluppo personale.
  • Atteggiamento positivo, corresponsabilità, risorse personali.
  • Self – empowerment.

Consapevolezza di sè e progetti di cambiamento. Analisi dei propri punti di forza, aree di miglioramento, motivazioni

  • Analisi dei propri punti di forza, fattori distintivi e aree di miglioramento rispetto ad un progetto di attività autonoma.
  • Competenze, risorse, potenziale. Le proprie core competence.
  • Analisi delle proprie motivazioni.

Creazione d’impresa e lavoro autonomo

  • Lo scenario socio – economico . Analisi del fenomeno della crescita delle nuove imprese e delle caratteristiche distintive degli imprenditori.
  • Professionalità e ruoli del mercato finanziario.
  • La via all’imprenditorialità : il percorso logico . Come iniziare un’attività in proprio : i percorsi, le verifiche logiche da tenere presenti per non sbagliare.
  • La via all’imprenditorialità : il piano d’impresa . Cos’è il piano d’impresa, la sua importanza nella pianificazione di una nuova attività, le sue funzioni e utilizzi, le sue componenti essenziali . Valutare rischio, fattibilità e redditività della propria idea imprenditoriale . Il finanziamento della nuova attività.
  • La via all’imprenditorialità : percorso pratico . Informazioni su adempimenti e procedure per avviare la propria attività autonoma e sulle implicazioni di tipo giuridico – fiscale. Indicazioni di base per la scelta della forma giuridica, valutandone l’opportunità in relazione al tipo di attività e alle implicazioni di tipo fiscale.
  • Servizi, risorse, incentivi, enti e attori a supporto di chi intende avviare una nuova attività.
  • Il sistema camerale milanese, Formaper , Punto Nuova Impresa.
  • Le principali fonti di finanziamenti agevolati presenti sul territorio, a livello nazionale e regionale.

Lavorare con le piccole imprese

  • Panorama del sistema di piccole imprese in Italia.
  • Comprendere il contesto della piccola impresa . Caratteristiche peculiari, modalità di funzionamento, criticità e punti di forza, modalità organizzative, correlazione impresa – famiglia, modelli di management.
  • La figura dell’imprenditore : profilo e caratteristiche distintive.
  • Come relazionarsi con l’imprenditore.

Temporary management

  • Trovare lavoro oggi . Il marketing del professionista.
  • Il temporary management. Il fenomeno del temporary management. Campi di impiego del temporary manager: governo di processi di cambiamento, lancio di nuove attività e progetti, ottimizzazione di business unit, sviluppo delle competenze interne, ecc .
  • I supporti esistenti per l’aspirante temporary manager.
  • Temporary management: soluzioni giuridiche e fiscali praticabili .

MODALITÀ FORMATIVA: IN AULA

SOGGETTO EROGATORE

  • DURATA: 24HH

  • QUOTA DI ISCRIZIONE: € 1.800,00*

  • LOCATION: Formaper - Via Santa Marta 18, Milano

  • DATA: 22 - 29 SETTEMBRE 2016
    06 - 13 OTTOBRE 2016

La quota d’iscrizione per il personale dirigente delle aziende del settore creditizio, finanziario e assicurativo, è interamente coperta dall’avviso 1/2015 di FONDIR.
Il cofinanziamento a carico dell’impresa beneficiaria dovrà essere garantito dal costo del personale dirigente in formazione. La quota di cofinanziamento potrà essere altresì garantita dalle relative spese di vitto e viaggio.

Per informazioni: Segreteria Corsi Formaper – Tel. 02/8515.5344 – segreteria.corsi@formaper.it

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Per iscriversi e partecipare è necessario:

  • Trasmettere le singole anagrafiche dei partecipanti (scarica la scheda adesione).
  • Attestare di essere iscritte e versanti a Fondir (fornire copia cassetto previdenziale INPS).
  • Essere in regola con i contributi fiscali e previdenziali, attestandolo su apposita dichiarazione sostitutiva (scarica il modulo).
  • Produrre una dichiarazione relativa al costo del lavoro dei dirigenti (scarica il modulo) e compilare il relativo prospetto di calcolo del costo orario (scarica il modulo).